Image

Consulenza – Analisi – Progettazione

Dalla Consulenza alla Progettazione

Il ciclo di vita di un progetto IT prevede dei passaggi cruciali e delle fasi indispensabili perché il risultato sia all’altezza delle aspettative del cliente.

Pianificazione

Dopo aver individuato il contesto di riferimento e identificato le parti interessate, ci approcciamo alla fase di pianificazione che rappresenta un aspetto fondamentale per la riuscita del progetto.
In questo passaggio facciamo una prima analisi di fattibilità” per verificare attuabilità e condizioni del progetto, e definire i seguenti punti:

  • Mission: lo scopo del progetto che tiene conto di tempi e costi.
  • Targets: la definizione dei risultati attesi e dei vincoli di costo, tempo e personale.
  • WBS: la scomposizione in attività elementari dell’intero progetto per evidenziare cosa va fatto e con quale priorità.
  • Risorse: l’elaborazione della “matrice attività-risorse” per attribuire a ciascuna attività elementare le risorse necessarie alla realizzazione del progetto e determinare i costi dell’intero progetto.

Analisi dei rischi

Un aspetto cruciale della pianificazione è la determinazione dei rischi – legati al contesto in cui si sviluppa il progetto – che possono influire sul raggiungimento degli obiettivi prefissati.

In questa fase definiamo la “matrice dei rischi” che consente di valutare ogni rischio in rapporto al danno potenziale e alla probabilità di accadimento.

Una volta individuati e ponderati i rischi associati alle singole attività del progetto, programmiamo le azioni:

  • Preventive, per minimizzare la probabilità di accadimento;
  • Correttive, per minimizzare il danno che l’insorgenza di un problema arreca al progetto.

Programmazione

In questa fase del progetto organizziamo le attività, distribuiamo le risorse e definiamo una tempistica realistica per la realizzazione del progetto.

Per completare questo passaggio, teniamo conto dei seguenti punti:

  • Attribuzione di responsabilità: consiste nel definire la matrice compiti-responsabilità (“chi fa cosa”).
  • Network planning: la rappresentazione grafica delle relazioni tra le singole attività del progetto, dove vengono definiti i tipi di legame tra le attività, la loro durate e i vincoli presenti.
  • Percorso critico: una serie di attività per determinare la durata attesa dell’intero progetto, tenendo conto di eventuali ritardi o slittamenti e delle azioni di rimedio per rispettare i tempi prestabiliti.
  • Diagramma di Gantt: dà evidenza grafica delle date di inizio e fine delle singole attività e delle relazioni tra queste.
  • Analisi delle risorse: la definizione dell’allocazione delle risorse per ciascuna attività, in modo da valutare per il carico giornaliero individuale e gli eventuali sovraccarichi.
  • Valutazione economica: serve a ricavare la “curva di avanzamento dei costi” e garantire il confronto continuo in fase di avanzamento del progetto.